NEWS

IN OCCASIONE DELLA PRESENTAZIONE DELLA CARTA DELLA FRATELLANZA DI ROMA ----- PREMIO ALLA CARRIERA PROFESSIONALITA’ E LAVORO A FRA AGNELLO STOIA DALLA FONDAZIONE SAPIENTIA MUNDI.

    


Ieri, 10 ottobre 2021, in Vaticano la presentazione della Carta della Umana Fratellanza di Roma in occasione dell'inizio del ministero di Fra Agnello Stoia quale Parroco di San Pietro presenti S.E. Card. Giovanni Battista Re e S.E. Card. Mauro Gambetti.


La targa è stata consegnata, ieri, dal Cav. Prof. Giuseppe Anelli e dal dott. Emilio Scalese, con il patrocinio del sindaco di Roma On. Avv. Virginia Raggi.


Il conferimento è avvenuto in una cerimonia, tenutasi il 17 settembre scorso, nella Sala Protomoteca del Campidoglio, alla presenza dello stesso sindaco, su proposta del Presidente dell’Associazione “Gente di Buona Volontà” Dr. Raffaele Cassone con la seguente motivazione: “Per aver offerto ascolto ed assistenza ai più fragili nel Suo ministero sacerdotale supportato dalle difficoltà causate dalla Pandemia Sars2 – Covid19”.

 



Ufficio stampa Fondazione Sapienza Mundi Piazza dei Quiriti, 3 – 00192 Roma


Roma 11.10.2021

Referente:
Dott. Giovanni Venditti
Cell. 348 2816478
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Posta Cert.: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..i

NOTA PER LA STAMPA
Fondazione "Sapientia Mundi" Onlus
Piazza dei Quiriti, 3
00192 Roma
Roma lì 10-10-2021 Prot./RP10102021/II

Comunicato Stampa
L’Osservatorio Internazionale Permanente per l’Inclusione Sociale il 10-10-2021 presieduto dal Prof. Emilio Scalise della Fondazione Sapientia Mundi propone: “la carta della Umana Fratellanza di Roma” per ascoltare le voci della sofferenza.

La Fondazione “Sapientia Mundi” Onlus, Ente senza fine di lucro, costituito da laici e credenti, che operano per l’elevazione morale e materiale dell’uomo, senza preclusione di sesso, religione o razza, dalla sua nascita ha favorito l’umanizzazione in ogni ambiente di lavoro ed in primo luogo nel mondo della sanità. Nella pandemia Sars2-Covid19, grazie ai suoi centri di ascolto presenti sul territorio nazionale e non, la Fondazione ha sostenuto i principali bisogni di quanti si sono ad essa rivolti. A tale proposito, oggi addì 10 ottobre 2021 come indicatoci da Papa Francesco in “Fratelli tutti”, l’Osservatorio Internazionale Permanente per l’Inclusione Sociale, presieduto per la sessione dal Prof. Emilio Scalise in rappresentanza della Fondazione, ha analizzato, contestualizzato ed elaborato, dalle principali richieste pervenute allo Sportello d’Ascolto della Fondazione, un decalogo per “la carta della Umana Fratellanza di Roma” promossa con il Comune di Roma, come segue:
1) il diritto al rispetto dovuto ad ogni singolo individuo, fermo restando il dovere dello stesso di non arrecare nocumento con le proprie azioni e/o ideologie, alla incolumità degli altri; 2) il diritto alla salute fermo restando il dovere di non arrecare in alcun modo nocumento a quella degli altri; 3) il diritto al giusto lavoro senza porre in essere le condizioni per danneggiare gli altri; 4) il diritto alla vita senza porre in pericolo quella altrui; 5) il diritto ad una vita decorosa, condividendo i beni della terra, senza ricorrere allo sfruttamento indiscriminato delle risorse del pianeta; 6) il diritto all’auto determinazione della propria identità geopolitica senza contrastare i diritti fondamentali della umanità; 7) il diritto di poter stabilire la propria residenza nella terra d’origine garantito dalla comunità internazionale; 8) il diritto a professare e divulgare le proprie convinzioni ideologiche religiose e politiche nel rispetto di quelle altrui, senza creare nocumento alla persona o a gruppi di diversa appartenenza; 9) il diritto ad una vita degna di questo nome per quanti, in condizioni fisiche o socio economiche, non siano in grado di provvedere a se stessi fermo restando il principio di consentire loro ogni possibile soluzione per una giusta inclusione sociale 10) il diritto dei Popoli al mutuo soccorso in caso di necessità senza esclusione di intervento alcuno.
A tal fine la Fondazione “Sapientia Mundi”, con la Camera Arbitrale della Sussidiarietà Territoriale Internazionale, in occasione dell’inizio del ministero pastorale di Fra Agnello Stoia quale parroco di San Pietro ha presentato le conclusione del Lavori in Vaticano rinnovando l’impegno della Fondazione di attivarsi per realizzare e condividere la Carta della Umana Fratellanza di Roma nello spirito indicato da Papa Francesco presenti all’evento Sua Eminenza Rev.ma Re Card. Giovanni Battista Re e Sua Eminenza Rev.ma Gambetti Card. Mauro.

Il Presidente
Cav. Prof. Giuseppe Anelli

Pin It

Social Bookmark

FacebookMySpaceTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineLinkedinRSS FeedPinterest
Pin It