• 29 Febbraio 2024
  • Ultimo aggiornamento 26 Febbraio 2024 8:31 pm
Presa in carico anziani soli facilitata dall’arte relazionale. Risultati del City Competent applicati al Distretto 1 ASL Roma 1

Presa in carico anziani soli facilitata dall’arte relazionale. Risultati del City Competent applicati al Distretto 1 ASL Roma 1

INTERVENTO DELL’ASSESSORE REGIONALE AI SERVIZI SOCIALI MASSIMILIANO MASELLI 

Presa in carico anziani soli facilitata dall’arte relazionale
Risultati del City Competent applicati al Distretto 1 ASL Roma 1

(ANSA) – ROMA, 21 DIC – Si è tenuto ieri presso il Salone del
Commendatore nel complesso Monumentale di Santo Spirito in
Sassia l’evento di restituzione dei primi risultati del modello
City Competent applicati alla ASL Roma 1.

Lo rende noto la Asl Roma 1 in una nota.

Il progetto City Competent, coltivando le competenze dei
cittadini, “contribuisce a creare catalizzatori di cambiamento,
che – insieme al Distretto Sanitario ed alla Consulta delle
Associazioni – lavorano agli obiettivi di presa in carico degli
anziani soli e fragili”.
Trenta Cittadini della comunità candidati al ruolo di cittadini
competenti sono stati formati a partire dal 30 ottobre in queste
soft skill: intelligenza emotiva, orientamento al risultato,
negoziazione, comunicazione empatica, da Ipacs, Institutional &
Public Coaching Services, attraverso strumenti quali coaching ed
arte partecipativa.
Il racconto della strada è stato il tema del progetto di arte
partecipativa “Oltre la Mappa” tenuto da Mimmo Martorelli che ha
ricreato la relazione tra i cittadini e le strade del Distretto
1 della ASL romana. Il cittadino, in un percorso itinerante nei
rioni del centro, rappresenta la percezione visiva e narrata
delle strade, raccontando la storia che lo lega alle singole
vie.
“È fondamentale per le Istituzioni creare una nuova forte
relazione con la cittadinanza – sostiene Giuseppe Quintavalle,
Commissario Straordinario della ASL Roma 1 – stiamo cercando
connessioni con il territorio, in ottica interdisciplinare, per
valutare, in particolare, i bisogni di ogni cittadino anziano,
fragile e solo”.
Presenti tra gli altri, a questo momento di condivisione,
l’Assessore ai Servizi sociali, Disabilità, Terzo Settore,
Servizi alla Persona della Regione Lazio, Massimiliano Maselli,
Emiliano Monteverde, per l’Assessore alle Politiche Sociali e
alla Salute del Comune di Roma, Lorenza Bonaccorsi, Presidente
del primo Municipio e Claudia Santoloce, Assessore alle
Politiche Sociali e Pari Opportunità del Municipio I di Roma
Capitale.

I risultati del modello del City Competent applicati al
Distretto 1 della ASL Roma 1
La presa in carico degli anziani fragili e soli facilitata
dall’arte relazionale (ANSA).