NEWS

Ciampino, 15 luglio 2021 - La Giunta Ballico con la delibera n° 72 del 15 luglio pone rimedio al più imponente errore della storia della città di Ciampino e acquisisce l’I.G.D.O. (Istituto Gesù Divino Operaio) al Patrimonio Pubblico.
Oggi finisce la vergogna!


Il più grande complesso immobiliare di Ciampino, origine della sua storia urbana, 65.000 metri cubi su oltre tre ettari nel centro della città, era stato acquisito da un privato nel 2017 per l'esigua somma di 1.610.000 euro, mentre la vecchia Amministrazione restava misteriosamente a guardare in silenzio, rinunciando ad esercitare il diritto di prelazione.
Con quest’atto, la Giunta Ballico intende curare il cuore malato di Ciampino.


Oggi l’I.G.D.O. è ancora un luogo abbandonato al degrado igienico-sanitario, staticamente precario e teatro di attività illegali di ogni tipo, che hanno segnato la triste storia del centro mancato di Ciampino. La Giunta Ballico non vende sogni, li realizza, e non farà più sconti e regali di nessun tipo, e recupererà le centinaia di migliaia di euro di Imu mai pagata dai proprietari, forse per l'ennesima distrazione di chi doveva controllare.

Per la verità storica va, però, ricordato che c'è un precedente che non si conosce o si fa finta di dimenticare. Una delibera (n. 481 del 26 marzo 1985) tendente alle stesse finalità fu adottata del Comune di Ciampino nel lontano 1985 avente per oggetto: Recupero del complesso IGDO per attività previste da PRG (all'epoca servizio pubblico ndr). Affidamento incarico professionale (4 tecnici) per la redazione del piano di Recupero e per le progettazioni necessarie. Approvazione dello schema di convenzione per regolamentare i rapporti professionali con i progettisti.

IL LINK DELLA DELIBERA SU YOUTUBE:

https://www.youtube.com/watch?v=D7Ad2UAeqsE&list=UUsOc6sLJDbWZBik5yQPBMpw&index=42

Pin It

Social Bookmark

FacebookMySpaceTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineLinkedinRSS FeedPinterest
Pin It